PROGRAMMA

Perchè partecipare

Un modello rivoluzionario in grado di ottimizzare e rendere più prestante tutta la globalità dei movimenti dell’uomo e della donna che siano atleti, amatori dello sport o semplicemente persone in cerca di una miglior qualità di vita. Lavorando soprattutto sulle risposte del sistema nervoso centrale agli stimoli esterni diventerete in grado, con HMO, di scegliere e somministrare quegli input motori per intervenire in maniera ottimale su qualsiasi necessità vostra, dei vostri clienti e dei vostri atleti. Algie, postura, estetica e performance sportiva: HMO si applica in tutte le situazioni e si combina con tutti i metodi di allenamento o di intervento terapeutico facendone letteralmente esplodere potenzialità e risultati.

A chi è rivolto

Laureati in scienze motorie, professionisti dello sport e del fitness, fisioterapisti, chiropratici e osteopati

I temi trattati

  • Anatomia e fisiologia del SN
  • Homunculus motorius et sensitivus e sue funzioni
  • La neuroplasticità e la neurologia funzionale
  • Il principio SAID
  • Startle Reflex e Amnesia senso-motoria
  • Il legame tra mobilità articolare e risposta del SNC
  • Il legame tra attivazioni neuro muscolari e risposta del SNC
  • Applicazioni pratiche di mobilità e ANM: i drills di HMO
  • Test e Re-test
  • Valutazione iniziale della camminata come elemento di repere per il comportamento del SNC: la teoria della PMRF in HMO
  • Analisi dell’assessment per l’applicazione del modello HMO
  • Cenni di allenamento visivo

Durata del corso

6gg distribuiti in 4 fine settimana.
Orario: sabato 10-18, domenica 9-17

Docenti

Dott. Gianluca Giorgi, Dott. Marco Maccari, Dott. Daniele Baioletti, Ing. Stefano Ninci

PROGRAMMA


1° giornata

  • Anatomo-fisiologia del SNC
    • Cos’è la neurologia funzionale
    • La neuroplasticità
    • CIS – FOF – TTR – TTF
    • La struttura del SN
    • Biochimica del SN
    • La conduzione nel SN
    • SNC e SNP
    • Il midollo spinale
    • I recettori
    • La corteccia cerebrale: anatomia e funzioni
    • Il tronco encefalico

2° giornata

  • La “visione neurale delle cose”: perché usare il sistema nervoso come riferimento
  • I recettori
  • La gerarchia nervosa
  • La neuroplasticità
  • La mappa propriocettiva e gli homunculi
  • Riflesso artrocinetico
  • Mobilità articolare: l’ABC del movimento
  • Come quando perchè usare la mobilità articolare
  • La mobilità articolare per il miglioramento della performance globale
  • Gli higher payoffs
  • Un esempio di modello di lavoro da utilizzare già dal giorno successivo: l’ssessment ridotto DJM
  • Parte pratica: drills propriocettivi/attivazioni neuromuscolari relativi all’assessment ridotto
  • Controllo motorio
  • L’importanza dell’analisi degli infortuni
  • La grande X
  • La PMRF: approfondimenti teorico/pratici sui concetti della 1° giornata
  • Assessment esteso: come applicare il modello generale HMO
  • Primo approccio al gait assessement e alla valutazione dell’impronta neurologica
  • Single Leg Stance: come utilizzarlo ad integrazione del gait assessement
  • Pratica dei drills e lavoro di gruppo

3° giornata

  • Retraining della 2° giornata
  • L’assessment esteso HMO in tutti i suoi dettagli
  • “Form follow function” il principio SAID e come applicarlo
  • La legge di David e Wolf
  • I nemici della performances: startle reflex e amnesia senso-motoria
  • I 3 campanelli di allarme dello strartle reflex
  • La ripetizione “perfetta”
  • I 4 elementi dell’efficienza
  • Parte pratica: drills propriocettivi
  • Apprendimento motorio
  • ACM teoria
  • ACM pratica

4°giornata

  • Ripasso generale
  • Valutazione approfondita della camminata
  • Dolore: neurologia del dolore cronico
  • Dolore: le teorie più recenti
  • Dolore: gestione con il modello HMO
  • Parte pratica: drills e ACM

5° giornata

  • Il piede e la scarpa
  • Le controindicazioni della mobilità articolare.
  • Come usare il worksheet.
  • Parte pratica: drills propriocettivi/attivazioni neuromuscolari.
  • Lavoro di gruppo

6° giornata

  • Retraining globale dell’intero corso
  • Applicazioni pratiche e casi di studio
  • Primi elementi di allenamento visivo e vestibolare
  • Esame scritto
  • Esame orale
  • Esame pratico

COSTO DEL CORSO

Singolo partecipante 1074€
Sconto del 10% pagando l’acconto entro 90 giorni dall’inizio del corso
Le iscrizioni successive a 30 giorni dall’inizio del corso subiranno un aumento del 20%

ACCREDITAMENTO ECM

50 Crediti Formativi
Il valore in crediti formativi dell’intero corso è pari a 50ECM. Le categorie professionali abilitate a ricevere ECM da questa formazione sono i soli fisioterapisti

SE VUOI INFO SULLE DATE

DEI NOSTRI WORKSHOP

CLICCA QUI SOTTO

CALENDARIO FORMAZIONE BREVE

formbreve

SE VUOI INFO SULLE DATE

DEI NOSTRI MASTER

CLICCA QUI SOTTO

CALENDARIO FORMAZIONE PROFESSIONALE

formprof
0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca